fbpx

La domanda della settimana – 13 anni è presto per decidere?

13 anni non sarà troppo presto fare una scelta per i ragazzi? Come in altri paese d’Europa?

Sicuramente fare la scelta a 13 anni non è cosa facile perché si è in un’età in grandissima trasformazione, è l’età dello sviluppo puberale, e a complicare le cose il numero di indirizzi possibili è talmente ampio che rischia di generare una gran confusione.

Le medie inferiori sembrano essere un soffio di vento: la prima media con l’importante adattamento al nuovo contesto e già in seconda media è opportuno iniziare a pensare quale scuola in uscita prendere, perché pensarci solo in terza si rischia di fare tutto troppo veloce.

In Europa ci sono modelli diversi: in Svezia ad esempio la scuola dell’obbligo è un ciclo unico dai 7  fino ai 16 anni; anche in Inghilterra la “secondary education” comprende gli studenti tra gli 11 e i 16 anni; il sistema Francese è invece più simile al nostro dove la scuola media (le collège) dura 4 anni; gli studenti tedeschi invece devono già effettuare la prima scelta sulla tipologia di scuola a 9/10 anni.

Anche se non è così facile scegliere, il vantaggio della scelta nel nostro sistema scolastico italiano è quello di poter scegliere a 13 anni la scuola più adatta alle mie caratteristiche di studente, perché questo dovrebbe permettere un migliore successo formativo.

Certo per poter fare questo è fondamentale essere ben informati sulle caratteristiche delle scuole superiori presenti nel nostro territorio e quindi  è bene dedicare tempo, informazione, attenzione e messa al centro dello studente con le sue attitudini, interessi e competenze, e fare una buona rete anche con gli insegnanti ed eventualmente esperti in orientamento.

Marina Perego

Condividi questo articolo:

apprendimento, blog, consigli, convegno, esperti, genitori, orientamento, orientamento scolastico, scelta, scuola, superiore